close
Breaking news

Natale è alle porte e Amazon Prime ha deciso di premiare i suoi utenti che ama...read more ARRIVA “VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY”, IL LIBRO SUI...read more Oggi sarebbe stato il compleanno di un grande drammaturgo francese, avrebbe com...read more Vorresti far vedere a tutti quanto ti diverti insieme ai tuoi amici o familiari ...read more Appassionati di Holly e Benji? Klab ha annunciato poche ore fa che la pre-regist...read more È morto a 64 anni Malcolm Young, chitarrista e cofondatore degli AC/DC. Ad ann...read more Crozza-Mattarella piange nel dopo partita Italia-Svezia: “Siamo una chiavica!...read more Shyla Stylez, nota pornostar canadese, protagonista di varie parodie a luci ros...read more Vittima da giorni di un’emorragia alle corde vocali, Shakira ha annunciato il ...read more Il suo numero finisce in onda su Canale 5  durante la fiction “Rosy Abate...read more

Euro 2016 – Rendez-vous col Delirio, day #17: Portogallo nel segno di Er Trivela Quaresma

Il diciassettesimo giorno di Euro 2016 apre i quarti di finale. Cristiano Ronaldo, Nani, addirittura Er Trivela Quaresma e altri otto faticano terribilmente ma alla fine portano a casa la semifinale.

Ecco com’è andata.

euro2016

Polonia – Portogallo 1-1 (3-5 d.c.r.)

Dopo soli due minuti è Lawandowski ad andare a segno. Primo gol per lui nella competizione, che servirà a ben poco. Al 33esimo, Renato Sanches combina splendidamente con Nani e silura Fabianski: i portoghesi pareggiano. Le emozioni, in pratica, finiscono qui. Il secondo tempo è il festival delle occasioni mancate dal portoghese più pettinato della storia del calcio (Cristiano Ronaldo, ndr). Ma mancate letteralmente, eh. Gli arrivano due palloni sui piedi, deve solo battere a rete, e li manca come forse era in grado di fare solo il miglior Prunier (QUI la partita migliore dell’ex difensore del Manchester United – due sole presenze – ai tempi del Napoli: marcava Balbo che fece tripletta). Caro Cristiano, capisco che dopo il rigore a cazzo di cane (cit) di Messi in finale di Copa America, hai il Pallone d’Oro in tasca, ma non puoi permetterti di calciare come un idiota. Con affetto.

I supplementari non lasciano alcun segno e si passa ai rigori. Errore decisivo di Blaszczykowski (per gli amici Blascicoso), che lascia Er Trivela Quaresma libero di entrare nelle leggenda portando il Portogallo in semifinale senza calciare di esterno.

Storia simpatica, tra l’altro, quella del Portogallo: in semifinale di un Europeo senza aver mai vinto una partita durante la competizione. Predestinati. Come minimo sarà finale. Agile.

Noi ci rileggiamo domani.
Bonne chance.

Tag:, , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page