close
Breaking news

Ecco la lista completa dei film presenti alla 73esima Mostra del Cinema di Venez...read more   Un nuovo titolo nel programma della 73. Mostra: L’uomo che non cambiò la s...read more   “The Rockers” è il nuovo album della stella del reggae mond...read more Finalmente pubblicata la canzone di Florence + The Machine scritta per il nuovo...read more La 73.ma edizione del Festival di Venezia segna anche il ritorno alla regia, c...read more 22 settembre. L’estate è finita ufficialmente. E su questo non ci piove....read more Orfani di Grido, i Gemelli DiVersi sono tornati in pista. Di seguito il video e ...read more   En?gma – Rapa Nui (Prod. By Wsht) Rapa Nui è il terzo singolo est...read more “Curriculum” è il primo singolo estratto da “Canzoni per met...read more “Dal Basso“, fuori ora il nuovo video di Emis Killa estratto dal suo nuovo a...read more

Euro 2016 – Rendez-vous col Delirio, day #15: la Francia scherza con il fuoco, Germania e Belgio passeggiano

Quindicesimo  giorno di Euro 2016 che non regala sorprese. Ci prova la Francia a farcene una grande, ma poi ci ripensa.

Andiamo a noi.

euro2016

Francia – Irlanda 2-1

La Francia entra in campo e Pogba attende la bellezza di soli due minuti per imitare il Pupazzo Gnappo atterrando Long e regalando un rigore agli irlandesi.  Lo tira Brady e figuratevi se Lloris lo para: Irlanda in vantaggio. Nel secondo tempo sale in cattedra Griezmann, fino ad ora un po’ troppo in penombra in questi Europei, e in soli tre minuti rimette le cose al loro posto: prima con una fucilata di testa e poi con un sinistro basso che non lascia scampo a Randolph. Francia ai quarti di finale. Per un pelo.

Germania – Slovacchia 3-0

La Germania passeggia sulla Slovacchia e tanti saluti al truzzo Hamsik. Il vantaggio arriva subito con Boateng che sugli sviluppi di un calcio d’angolo si piazza fuori area e sulla respinta della difesa colpisce al volo e tanti saluti. Qualche minuto dopo, quel turco di Ozil fallisce un rigore e la Germania manca il raddoppio. Ozil manca anche un altro gol facile e allora Draxler decide di fargli vedere come si gioca. Prima entra in area e serve Mario Gomez che fa un 2-0 facile facile. Dopo, nella ripresa, ci pensa da solo. Calcio d’angolo battuto da Kroos, colpo di testa di Hummels con il pallone che resta a mezzaria e quindi girata di Draxler che mette in ghiaccio il risultato. 3-0 e Germania ai quarti di finale.

Ungheria – Belgio 0-4

L’idolo Kirlay e la sua tuta lasciano Euro 2016 con un’imbarcata che non lascia scampo. Dopo dieci minuti il Belgio passa già in vantaggio con Alderweireld.  Ma è dopo l’intervallo che i campioncini di Football Manager e Fifa si scatenano. L’Ungheria prova diverse volte a pareggiarla, ma senza fortuna. E allora Hazard si lancia da solo e mette una palla leggendaria per Batshuayi che solo davanti a Kiraly deposita in rete. Poi è sempre Hazard a saltare venticinque ungheresi al limite dell’area e battere Kiraly con un tiro all’angolino basso. Al 41esimo arriva anche lo 0-4 ad opera di Carrasco. Belgio ai quarti di finale.

Noi ci risentiamo domani.
Au revoir.

Tag:, , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page