close
Breaking news

Le pagelle della quinta serata del Festival di Sanremo 2018 Claudio Baglioni: 4...read more Lʼannuncio su Twitter di David Simon È morto a 59 anni l’attore Reg E....read more Le pagelle della quarta serata del Festival di Sanremo 2018 Claudio Baglioni: 4...read more Le pagelle della terza serata del Festival di Sanremo 2018 Claudio Baglioni: 4....read more Mentre si discute ancora sul caso di plagio che coinvolge Non mi avete fatto nie...read more Fiorello: 9. Fiorello è un maestro nel fare quello che ti aspetti da lui. Non ...read more Voci di corridoio confermano che si sta già pensando a una probabile seconda da...read more Come sarebbe la nostra vita senza tecnologia? Il docu-film “(A)social: 10 ...read more BELIZE – “Superman” (Kylome remix) disponibile da oggi in escl...read more L’attore 35enne è stato trovato morto: secondo i media Usa si sarebbe impicca...read more

Euro 2016 – Rendez-vous col Delirio, day #10: Pogba si sveglia, un De Biasi leggendario adesso spera

Nella decima giornata di Euro 2016 vince la noia. Ah, anche l’Albania (ed è gioia).

Andiamo con ordine (o qualcosa di simile, tanto erano in contemporanea: quindi sticazzi).

euro2016

Francia – Svizzera 0-0

Francia e Svizzera non si fanno del male e pareggiano a reti bianche. Qualche squillo, arriva però da Pogba. Troppo criticato nelle prime due uscite, è entrato in campo determinato a dimostrare di essere in grado di fare la differenza. Due volte Sommer e una la traversa gli hanno però ostacolato la strada. Se si è svegliato sul serio, dagli ottavi in poi – con lui e l’esteta Payet in campo (ah, a proposito, il Musagete è entrato e due secondi dopo ha preso una traversa epica: sempre sia lodato) – ne vedremo delle belle.

Romania – Albania 0-1

Romania e Albania, invece, si fanno del male. A vincere è la nazionale guidata da De Biasi con un un gol di Sadiku al 43esimo (Tatarusanu rivedibile, uscita un po’ così). Vittoria storica per due motivi: quello di Sadiku è il primo gol di sempre degli albanesi in un Europeo e la vittoria che ne è derivata è anch’essa la prima di sempre dell’Albania nella medesima competizione. La storia potrebbe farsi da parte ancora una volta nel caso di ottavi di finale. È difficile che l’Albania ci arrivi tra le migliori terze, ma non impossibile. Le combinazioni sono diverse, ma quella più realizzabile ci riguarda da vicino: potrebbe infatti bastare la vittoria dell’Italia contro l’Irlanda e – contemporaneamente – il pari di Ibrahimovic contro il Belgio. Difficile, ma – come detto – non impossibile. Le altre combinazioni sono spiegate ottimamente dalla Gazzetta, qualora vi andasse di dare un’occhiata e tifare per De Biasi, a cui vanno fatti i complimenti per il lavoro svolto fin qui a prescindere da una qualificazione che avrebbe del leggendario.

Appuntamento, come sempre, a domani.
Affectueusement.

Tag:, , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page