close
Breaking news

Ecco la lista completa dei film presenti alla 73esima Mostra del Cinema di Venez...read more   Un nuovo titolo nel programma della 73. Mostra: L’uomo che non cambiò la s...read more   “The Rockers” è il nuovo album della stella del reggae mond...read more Finalmente pubblicata la canzone di Florence + The Machine scritta per il nuovo...read more La 73.ma edizione del Festival di Venezia segna anche il ritorno alla regia, c...read more 22 settembre. L’estate è finita ufficialmente. E su questo non ci piove....read more Orfani di Grido, i Gemelli DiVersi sono tornati in pista. Di seguito il video e ...read more   En?gma – Rapa Nui (Prod. By Wsht) Rapa Nui è il terzo singolo est...read more “Curriculum” è il primo singolo estratto da “Canzoni per met...read more “Dal Basso“, fuori ora il nuovo video di Emis Killa estratto dal suo nuovo a...read more

DonGocò & Dj Impro, fuori il nuovo video Croce di Casa

“Croce di casa” è il secondo estratto, dopo “Verità” dall’album ‘Na Continuazione di DonGocò, detto Dongo, composto a 4 mani con Dj Impro (Blue-Nox Accademy).

Il brano descrive la situazione sociale, o come preferisce dire l’autore “esistenziale” nella quale si trova il nostro paese. È una critica dimessa verso gli eventi sociali e politici degli ultimi tempi partendo dal punto di vista individuale, spesso intimo, di chi lo vive e lo soffre.

Dongo parla di “gente sparita nel niente” riferendosi ai suicidi sempre in aumento, non solo per motivi economici, ma per quella che descrive come “deprivazione sensoriale”, dove per le necessità materiali si trascurano gli aspetti emotivi e relazionali. Ed è proprio questo che racconta il video che, sfruttando la suggestione di un racconto di Italo Calvino, descrive la distanza che si crea in una giovane coppia travolta dalla routine del lavoro. La “croce” nel brano è utilizzata sia come sineddoche dell’istituzione ecclesiastica e sia come metafora della fatica del vivere in queste condizioni, aggravate se al corrente delle ricchezze (specialmente immobiliari) della Chiesa stessa. Il sound del brano ha uno stampo hip hop che richiama il gusto classico e “sempre verde”, ma la giusta dose di freschezza lo rende attuale miscelando il vecchio con il nuovo e incastrando elementi e ingredienti musicali del passato con intuizione moderna, caratteristica non solo di questa singola traccia ma dell’intero disco.

Tag:, , , , , , , , ,

No Comments
Story Page