close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

DonGocò & Dj Impro, fuori il nuovo video Croce di Casa

“Croce di casa” è il secondo estratto, dopo “Verità” dall’album ‘Na Continuazione di DonGocò, detto Dongo, composto a 4 mani con Dj Impro (Blue-Nox Accademy).

Il brano descrive la situazione sociale, o come preferisce dire l’autore “esistenziale” nella quale si trova il nostro paese. È una critica dimessa verso gli eventi sociali e politici degli ultimi tempi partendo dal punto di vista individuale, spesso intimo, di chi lo vive e lo soffre.

Dongo parla di “gente sparita nel niente” riferendosi ai suicidi sempre in aumento, non solo per motivi economici, ma per quella che descrive come “deprivazione sensoriale”, dove per le necessità materiali si trascurano gli aspetti emotivi e relazionali. Ed è proprio questo che racconta il video che, sfruttando la suggestione di un racconto di Italo Calvino, descrive la distanza che si crea in una giovane coppia travolta dalla routine del lavoro. La “croce” nel brano è utilizzata sia come sineddoche dell’istituzione ecclesiastica e sia come metafora della fatica del vivere in queste condizioni, aggravate se al corrente delle ricchezze (specialmente immobiliari) della Chiesa stessa. Il sound del brano ha uno stampo hip hop che richiama il gusto classico e “sempre verde”, ma la giusta dose di freschezza lo rende attuale miscelando il vecchio con il nuovo e incastrando elementi e ingredienti musicali del passato con intuizione moderna, caratteristica non solo di questa singola traccia ma dell’intero disco.

Tag:, , , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi