close
Breaking news

Ecco la lista completa dei film presenti alla 73esima Mostra del Cinema di Venez...read more   Un nuovo titolo nel programma della 73. Mostra: L’uomo che non cambiò la s...read more   “The Rockers” è il nuovo album della stella del reggae mond...read more Finalmente pubblicata la canzone di Florence + The Machine scritta per il nuovo...read more La 73.ma edizione del Festival di Venezia segna anche il ritorno alla regia, c...read more 22 settembre. L’estate è finita ufficialmente. E su questo non ci piove....read more Orfani di Grido, i Gemelli DiVersi sono tornati in pista. Di seguito il video e ...read more   En?gma – Rapa Nui (Prod. By Wsht) Rapa Nui è il terzo singolo est...read more “Curriculum” è il primo singolo estratto da “Canzoni per met...read more “Dal Basso“, fuori ora il nuovo video di Emis Killa estratto dal suo nuovo a...read more

Debbit, fuori il video che accompagna l’ep ‘È Il Mio Turno’

‘È Il Mio Turno’ è il titolo del nuovo ep dell’mc romano Debbit, adesso fuori con l’omonimo videoclip.

Reduce dalla partecipazione Mtv Spit che lo ha visto protagonista assieme ai migliori freestyler nazionali, Debbit si accinge a pubblicare per La Grande Onda il suo primo lavoro ufficiale. Un lavoro che nasce dall’immediatezza del momento, un modo per fissare idee e rime nate da questo periodo intenso dove tra impegni televisivi, sessioni di studio e battle di freestyle è arrivato finalmente il “suo turno”, il momento per dire la sua.

Nonostante “È Il Mio Turno” sia solo un piccolo assaggio di quello che sarà il vero e proprio album, nelle 5 tracce emerge chiaramente quello che è il mood di Debbit. Fresco e spettacolare, concentra al suo interno tecnicismi, ritmi ed una scrittura ed un flow molto originale in bilico con tra modestia e super ego. Ma proprio questo ego che Debbit ha voluto esaltare dipinge – non a caso Debbit è anche un writer – questo momento importante della sua carriera. Momento dove al centro della scena c’è lui e le sue rime.

La caratteristica principale di Debbit è la positività: “puro rap, pura musica, puri viaggi mentali di uno scapestrato” è come si autodefinisce l’artista romano, mettendo da parte contestazione, odio sociale e dall’altra parte gli stereotipi gangsta che caratterizzano molti colleghi mc, pur provenendo dal Trullo, nota periferia romana ad edilizia intensiva.

Grazie ad Eminem si è avvicinato alla cultura hip hop, anche se fu la passione per i graffiti a far nascere Debbit.

Il nome Debbit, infatti, nasce da un semplice accostamento grafico delle lettere che compongono la parola. Con la sua calligrafia si trovavano benissimo in quella precisa successione e così nacque il nome Debbit, senza riferimenti ai debiti, al beat (The beat) o al Rabbit protagonista di 8 Mile. Il freestyle è uno dei suoi must. Debbit racconta di fare freestyle come un bodybuilder si esercita con i pesi, quotidianamente, meticolosamente, con una cura maniacale. Ritiene che chi sa fare freestyle ha un vantaggio notevole nella musica: se uno riesce ad agganciare il flow giusto, la metrica o la rima giusta improvvisando le potenzialità che può avere nello scrivere testi sono illimitate.

Tag:,

No Comments
Story Page