close
Breaking news

Ecco la lista completa dei film presenti alla 73esima Mostra del Cinema di Venez...read more   Un nuovo titolo nel programma della 73. Mostra: L’uomo che non cambiò la s...read more   “The Rockers” è il nuovo album della stella del reggae mond...read more Finalmente pubblicata la canzone di Florence + The Machine scritta per il nuovo...read more La 73.ma edizione del Festival di Venezia segna anche il ritorno alla regia, c...read more 22 settembre. L’estate è finita ufficialmente. E su questo non ci piove....read more Orfani di Grido, i Gemelli DiVersi sono tornati in pista. Di seguito il video e ...read more   En?gma – Rapa Nui (Prod. By Wsht) Rapa Nui è il terzo singolo est...read more “Curriculum” è il primo singolo estratto da “Canzoni per met...read more “Dal Basso“, fuori ora il nuovo video di Emis Killa estratto dal suo nuovo a...read more

Da Wall Street a Big Sur – Oliviero Bergamini

$(KGrHqF,!lEFGol3d0oIBR)3HgpN7!~~60_35

Da Wall Street a Big Sur – Oliviero Bergamini 

 

«Un viaggio dentro il gigante indebolito e confuso, anche se sempre possente e vitale. I luoghi-simbolo, alcuni molto conosciuti, altri meno, per scavare in quell’universo grande e complesso che gli Stati Uniti continuano ad essere, e che non è facile conoscere».

«Fino all’anno scorso non c’erano grandi motivi per conoscere Plato, Missouri. È un villaggio di soli 109 residenti, quasi nel centro dello Stato che ai tempi della guerra civile fu conteso tra nordisti e sudisti. Un luogo piccolo con un nome molto importante. Ma nel 2011 Plato è stato indicato dal Census Bureau come il nuovo centro demografico americano, ovvero il punto dove un’immaginaria mappa degli Stati Uniti piatta e rigida si troverebbe in perfetto equilibrio se pesi uguali venissero collocati su di essa in corrispondenza della posizione di tutti gli abitanti del paese. E così ha conosciuto una fiammata di popolarità. Anche così piccola, Plato è un perfetto esempio della ‘provincia americana’ e della ‘parte più autentica degli Stati Uniti’. Ma la provincia, in realtà, è ovunque. Basta guidare un’ora e mezza fuori da New York, addentrarsi nel New Jersey, per ritrovarsi lontani anni luce dal cosmopolitismo di Manhattan e incontrare l’‘America profonda’».
Dall’Ohio all’Oklahoma, dal Mississippi al Nevada, dal Nebraska all’Indiana, dall’Iowa al Wyoming, dalla Florida a Wall Street, Oliviero Bergamini racconta le tante facce degli Stati Uniti d’America, il paese del sogno possibile alle prese con questioni cruciali da risolvere.

Fonte : www.laterza.it

Tag:, , , ,

No Comments
Story Page