close
Breaking news

Vorresti far vedere a tutti quanto ti diverti insieme ai tuoi amici o familiari ...read more Appassionati di Holly e Benji? Klab ha annunciato poche ore fa che la pre-regist...read more È morto a 64 anni Malcolm Young, chitarrista e cofondatore degli AC/DC. Ad ann...read more Crozza-Mattarella piange nel dopo partita Italia-Svezia: “Siamo una chiavica!...read more Shyla Stylez, nota pornostar canadese, protagonista di varie parodie a luci ros...read more Vittima da giorni di un’emorragia alle corde vocali, Shakira ha annunciato il ...read more Il suo numero finisce in onda su Canale 5  durante la fiction “Rosy Abate...read more Il lancio di Football Manager 2018, avvenuto il 10 novembre scorso, è stato il ...read more Il figlio di Marco Travaglio, Alessandro, ha detto al padre che ha firmato un co...read more È il giorno di Football Manager 2018. O meglio, lo sarà a partire da mezzanot...read more

Club Dogo: «Milano brucia ancora»

Alcatraz: tutto esaurito per il live di lunedì. Scaletta corposa e tantissimi vip

Non chiamatele canzonette. Quelle dei Club Dogo – al secolo Jake La Furia, Gué Pequeno e Don Joe – sono parole cariche di hip hop che spaccano il cuore di chi le ascolta. Da semplice band milanese che fa rap a gruppo simbolo della scena italiana di hip hop, i Club Dogo di strada in questi anni ne hanno fatta e il loro concerto di scena lunedì all’Alcatraz già sold out da un paio di settimane la dice lunga sul successo che li sta travolgendo: «Siamo eccitati, pazzi di gioia – spiega Gué Pequeno -. Il concerto tutto esaurito, il secondo posto nelle classifiche di vendita del nostro nuovo album Che bello essere noi e i continui contatti su You Tube del nostro nuovo singolo Spacco tutto e del video Brucia Ancora ci fanno capire che il rap in Italia sta vivendo un periodo florido, ma anche che noi finalmente stiamo raccogliendo i frutti di una carriera iniziata tanti anni fa nelle piazze di Milano e ora approdata nei grandi club davanti a tantissima gente». Ed è proprio la gente la parola chiave del fenomeno Club Dogo: «Noi siamo dalla parte della gente e per la gente – spiega Gué -; non ci riduciamo a lanciare messaggi, ma con le parole tocchiamo in profondità le corde dei ragazzi. La nostra vittoria è avere un pubblico eterogeneo che ci ascolta: c’è il fighetto chic che ama ballare all’Hollywood, ma anche il tipo delle periferie che frequenta solo i bar. Milano è una città contraddittoria con mille facce e la nostra musica trasversale tocca tutti». «Tutti o quasi – continua Gué – perché come cantiamo in Voi non siete come noi, ci schieriamo apertamente contro i cantanti che fanno cover, contro i politici e contro quelle persone dello spettacolo che fanno scelte orribili».
Nel concerto di lunedì, il primo del tour del nuovo disco, saliranno sul palco tantissimi ospiti, da J-Ax a Marracash.

Leggo.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page