close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

Berlusconi e le sue donne (nel bagagliaio) in uno Spot targato Ford *Figo* – Arrivano le scuse ufficiali

Spot-Ford-Figo-625x350

Incredibile quello è successo sul sito specializzato Ads of the World che ritraevano il colosso mondiale automobilistico americano: la Ford. Infatti durante la navigazione era possibile scorgere precisamente 3 banner pubblicitari che ritraevano Berlusconi alla guida di un auto con tre donne nel bagagliaio. Queste ultime erano chiari ed espliciti (almeno in due casi) riferimenti alle donne che ricoprono pagine e pagine dei quotidiani italiani: Ruby Rubacuori e Nicole Minetti, l’altra invece è una poliziotta. Erano abbastanza inequivocabili i riferimenti ai festini di Arcore.

In una nota la Ford ha espresso il suo dispiacere per l’accaduto:

“Siamo profondamente dispiaciuti per questo incidente, e concordiamo con i nostri partner sul fatto che mai si sarebbe dovuto verificare. Le immagini sono contrarie agli standard di professionalità e di decoro adottati da ‘Ford’ e dai suoi partner”.

Sembrerebbe che questi bozzetti fossero destinati addirittura alla pubblicità stradale, in particolare per cartelloni formato 6×3 metri. Tutto smentito ovviamente dal colosso pubblicitario Jwt, proprietaria dei disegni e che questi mai sarebbero dovuti comparire in rete nè tantomeno realizzati.

Senz’altro una caduta di stile!

Tag:, ,

No Comments
Story Page