close
Breaking news

Ottime notizie per tutti coloro che hanno prenotato la standard edition di Fifa...read more Arriva la rivoluzione in casa Twitter dopo anni di annunci. Il celebre social h...read more L’artista sarà sul palco dell’Ariston anche in veste di direttore a...read more Messico, ucciso assistente di produzione di ‘Narcos’: cercava locati...read more L’1 settembre uscirà il nuovo attesissimo album di Ensi, dal titolo V. Qu...read more Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more

“Atmosfere è una finestra aperta sulle emozioni umane e sulla sperimentazione musicale” – Intervista a Spillo

SPILLO2

In occasione dell’uscita di Atmosfere, il terzo disco ufficiale di Spillo, il rapper palermitano ci ha rilasciato una breve intervista. L’album, invece, è disponibile in free download a questo link.

Dove nasce Spillo e come e quando si affaccia all’hip hop?
Spillo nasce nell’isola del sole, la Sicilia, più precisamente a Palermo e si affaccia all’Hip Hop intorno ai primi anni del 2000, quando comincia a scrivere e comporre le prime idee che in seguito diventeranno musica. Ho scritto i primi testi nel 2005 e registrato le prime robe dal 2006 in poi sino ad arrivare ad oggi.

Parlaci di Atmosfere, cos’è per te?
Atmosfere è la vita di Claudio, scritta nero su bianco, con il cuore e senza filtri.E’ un disco che contiene emozioni, riflessioni e paure del sottoscritto, ma anche grande voglia di rivalsa e sete di rispetto.E’ una finestra aperta sulle emozioni umane e sulla sperimentazione musicale, infatti il titolo del disco rappresenta la voglia di creare atmosfere sempre diverse per ogni tipologia di canzone prodotta, ed è anche un punto di partenza e non di arrivo. Ho vissuto varie esperienze musicali e penso proprio che questo disco sia la conferma assoluta che sono tornato ad essere un artista solista in piena produzione.

Come hai scelto le collaborazioni?
L’amicizia è alla base di tutto. Nel mio disco vi sono persone che in primis rappresentano qualcosa di importante a livello umano e successivamente, amici di cui ho grande stima artistica. Sono convinto che la ricerca dei featuring deve accostarsi automaticamente all’empatia tra gli artisti.La professionalità è fondamentale se coadiuvata dall’essere se stessi.

Sei anche un ottimo produttore. Com’è nata questa passione?
La passione per la produzione è nata immediatamente, sin dai primi anni di esperienza musicale. Muovendo i primi passi all’interno dell’ambito Hip Hop sono rimasto affascinato dal mondo dell’acustica. Andavo in giro per Palermo, tra mercatini dell’usato e le famosissime bancarelle palermitane, alla ricerca di vinili, ascoltavo i 45 giri e cercavo il campione giusto, pian piano mi sono accostato anche alle robe suonate.Amo cercare le batterie adatte che sposano bene il mix e il suono perfetto che crea l’atmosfera giusta per un beat! Sono stato aiutato da molti forum sull’home recording che consigliavano i metodi migliori per un iter di produzione fatto con coscienza e ricerca della professionalità, ad oggi mi ritengo un buon beatmaker e fonico.

La scena hip hop palermitana, e più generalmente in Sicilia, è viva?
La scena siciliana è in fermento, vi sono tanti ragazzi giovanissimi che si accostano all’ Hip Hop.Si formano gruppi emergenti che, in maniera più o meno professionale, producono e caricano sul web le produzioni. Vi sono artisti che cominciano ad affermare la loro presenza nel panorama siciliano e le vecchie guardie che tengono alto il nome della nostra isola, nell’ambito Italiano.

Hai qualche nome da consigliare a noi e ai nostri lettori?
Un caro amico, Soulcè che insieme al socio di fiducia Teddy Nuvolari, stanno producendo ottime robe, ultimamente è uscito il loro album “Sinfobie” che consiglio vivamente a tutti, se amate la poesia e la musica fatta col cuore non potete non avere “Sinfobie” nel vostro Hi-Fi. Ci sono anche i LoveDie, gruppo Fortissimo di Agrigento, Skatto e Slep, da Palermo, e tantissimi altri, la lista è davvero lunga.

Esiste qualche artista, anche internazionale, che ha segnato in qualche modo la tua crescita artistica?
Sicuramente artisti come Ghemon, Bassi Maestro, Unlimited Struggle, hanno segnato profondamente la mia vita.Amo il Rap fatto con cognizione di causa e con la presenza costante di argomentazioni valide.Se valutiamo gli artisti internazionali direi che ho apprezzato ed assimilato a Random tantissima roba, dalla golden age sino alle robe più recenti.

Nel tuo iPod cosa troviamo?
Ultimamente ascolto Ghemon, Mecna, Dargen, Soulcè e sto apprezzando tantissimo Mezzosangue. Per quanto riguarda gli artisti internazionali … sto in fissa per i Dope D.O.D. e mi soffermo all’ascolto di robe anche lontane dall’Hip Hop (chillout, abstract ecc..)

Dopo Atmosfere cosa ci aspetta?
In questo momento sto racimolando idee, campioni e flash mentali per il concepimento di nuove produzioni, che camminano parallelamente alla promozione di Atmosfere.Sicuramente nei prossimi mesi farò in modo da creare delle basi per un nuovo progetto solista e non escludo assolutamente una nuova strada con un Alter-Ego che mi vedrebbe solo ed esclusivamente ai tasti.

Nel salutarti e ringraziarti per il tuo tempo, ti lascio tutto lo spazio di cui hai bisogno per linkarci i tuoi contatti sul web.
Vi ringrazio di cuore del supporto, un saluto ai lettori ed allo staff di atomhearth.easy-holidays.net! Per qualsiasi info mi trovate su: facebook.com/spillopalermo  – twitter.com/spillopalermo e www.streetlabelrecords.com

Tag:, , ,

No Comments
Story Page